“Dai, vieni  in città, ma che ci stai a fare in campagna?”, cantava molti anni fa il bravo e compianto Giorgio Gaber. Era l´epoca della espansione economica del nostro Paese e le persone abbandonavano la quiete e il prezioso silenzio dei loro borghi nativi per riversarsi in massa nelle più grandi città italiane, per ricostruirle dalle macerie. Le città iniziarono a trasformarsi, insieme alle nostre abitudini. Il silenzio, la tranquillità dei piccoli centri, scomparvero per lasciar posto al rumore.

Tra le vie ed i palazzi moderni costruiti ovunque, l´inquinamento ambientale ed acustico hanno purtroppo avuto modo di diffondersi, causando patologie diffuse, sebbene sottovalutate, tra le quali, appunto, l’ipoacusia. Oggi, fortunatamente, abbiamo raggiunto una coscienza ambientale diversa in merito a molte questioni che ci riguardano da vicino ed è certamente aumentata l’attenzione verso i rischi ambientali che compromettono il nostro benessere. E tra le cause esterne, che possono provocare forme di ipoacusia anche serie, va sicuramente annoverato l’inquinamento acustico presente nella società moderna e specialmente negli ambienti lavorativi molto rumorosi.

Il rumore può danneggiare l’udito se supera gli 80 decibel. Se la soglia supera i 140 decibell i danni sono gravissimi e dunque se un ambiente di lavoro comporta l’esposizione prolungata a questi livelli di rumore è obbligatorio prendere provvedimenti adeguati ed usare protezioni acustiche per evitare danni ai delicati organi uditivi.

Chi vive nelle grandi città, purtroppo, risente in misura maggiore dell’inquinamento acustico ambientale. Basti pensare che anche a soglie molto minori, superiori ai 50dB, può essere pericoloso. Non solo per l’orecchio ma anche per lo stress e l’affaticamento mentale.

Inoltre, il rumore costante può portare facilmente a comportamenti nervosi o depressivi,  legati al fastidio ed alla mancanza di riposo che il rumore continuo può causare.

Per questo è sempre più importante per noi tutti prevenire i problemi uditivi. Il nostro Centro è da sempre impegnato a fare azioni di prevenzione gratuite, tramite esami dell'udito semplici e accurati.